Strangolapreti con Ricotta affumicata e Botìro de Malga

Ingredienti per 8 persone

200 g di pane raffermo

1 litro di latte fresco trentino

400 g di spinaci, erbette, agretti (a seconda del gusto personale)

100 g di ricotta affumicata

2 rossi d’uovo

100 g di farina tipo 00

100 g di Botìro di Malga

Sale

 

Preparazione: 30’ circa

Tagliare il pane a dadi e bagnarlo con il latte precedentemente stemperato, mescolando l’impasto al fine di facilitare e velocizzare l’assorbimento del latte.

Aggiungere gli spinaci scelti precedentemente lessati, raffreddati e ben strizzati, continuare a mescolare il tutto e passare quindi in un tritacarne o un robot da cucina per ottenere in impasto omogeneo e ben amalgamato.

Aggiungere all’impasto la farina, i rossi d’uovo e un pizzico di sale e lavorarlo con le mani fino a rassodarlo bene.

Formare quindi dei cilindri dello spessore di poco più di un pollice e con l’aiuto di un coltello tagliarli obliquamente ottenendo gnocchetti della lunghezza di 3-4 centimetri e metterli poi a cuocere in acqua salata bollente per 7 minuti (sono pronti quando affiorano a galla nell’acqua).

Mettere a fusione il Botìro lasciandolo sul fuoco finché non assume una sfumatura color nocciola.

Quando gli strangolapreti sono cotti toglierli dall’acqua, disporli sul piatto, grattugiare delicatamente la ricotta affumicata e coprire infine con il Botìro fuso.